Pagina Blue_Boost

Blue_Boost

BOOSTing the innovation potential of the triple helix of Adriatic-Ionian traditional and emerging BLUE growth sectors clusters through an open source/knowledge sharing and community based approach

Il progetto Blue_Boost è finanziato nell’ambito del programma europeo Interreg ADRION.

I cluster marittimi all’interno delle regioni del programma ADRION sono caratterizzati da un’alta eterogeneità di attività, un tangibile divario di interazione nelle rispettive quattro eliche (governo, industria, formazione e società civile) e un atteggiamento di scarsa interconnessione, soprattutto a livello intersettoriale.

BLUE_BOOST mira a sbloccare il potenziale di conoscenza e trasferimento tecnologico, la cooperazione transnazionale e intersettoriale degli attori chiave dell’innovazione all’interno dei settori della Blue Growth rafforzando le relazioni e le interazioni all’interno e tra i relativi cluster, secondo un approccio “open source”, di condivisione della conoscenza e basato sulla comunità.

La cooperazione con “nuovi agenti di innovazione”, come fab-lab, spazi di co-working, spazi per maker, hub di innovazione, living lab, tech-shop, ecc., è l’elemento chiave per colmare il divario tra le quattro eliche dei cluster marittimi coinvolti.

L’obiettivo è di esplorare possibili contaminazioni tra i settori, nuove idee e competenze, nuove alleanze e reti tra individui, comunità, imprese, organizzazioni e istituzioni dell’Economia del mare.

Durata: 22 mesi – dal 1 gennaio 2018 al 31 ottobre 2019

Partner:

Partner Associati:

  • Ministero dell’Economia del Montenegro (Montenegro)
  • Distretto Croato per la Competitività del Settore Marittimo (Croazia)
  • Agenzia Albanese per lo Sviluppo degli Investimenti (Albania)
  • OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica sperimentale (Italia)
  • Agenzia per lo Sviluppo di Salonicco (Grecia)

Obiettivo generale

Il progetto BLUE_BOOST mira a potenziare l’innovatività dei settori tradizionali e di quelli emergenti della Blue Growth nella regione adriatico-ionica.

I partner provenienti da 7 regioni si concentrano su cooperazione e innovazione transnazionale e intersettoriale dei cluster marittimi attraverso la condivisione delle conoscenze e un approccio basato sul concetto di comunità tematica.

Obiettivi specifici

  • Migliorare i processi di innovazione all’interno dei settori della Blue Growth della macro-regione adriatico- ionica;
  • stimolare e guidare le capacità di innovazione delle micro, piccole e medie imprese e startup (MPMI) dei settori tradizionali della Blue Growth (pesca, cantieristica) e di quelli emergenti (tecnologie blu che comprendono acquacoltura, cantieristica verde, robotica, nuovi materiali);
  • fornire accompagnamento sull’innovazione alle MPMI e startup dei settori della Blue Growth;
  • offrire € 350.000 di finanziamenti a imprese selezionate per attuare l’innovazione;
  • promuovere le competenze di esperti della Blue Growth e “nuovi agenti di innovazione” in contesti transnazionali;
  • promuovere una Strategia di Rete per l’innovazione transnazionale e un correlato Piano d’azione comune per supportare la cooperazione transnazionale tra i soggetti coinvolti nella Blue Growth.

Le principali azioni:

Laboratori blu, workshop, hackathon

  • Organizzare laboratori blu, workshop e hackathon come strumenti innovativi e interattivi di formazione, in cui le imprese svilupperanno i propri progetti di innovazione sotto la spinta creativa e la guida di esperti di Blue Growth e/o di “nuova innovazione”;

Schema di voucher per l’innovazione

  • fornire € 350.000 per un minimo di 35 progetti di piccola scala attraverso lo schema di voucher per l’innovazione, per finanziare l’attuazione di progetti di innovazione sviluppati dalle imprese;

Database dei fornitori di conoscenza

  • elaborare un database transnazionale di Fornitori di conoscenza, cioè di esperti per la Blue Growth e “nuovi agenti di innovazione”, volto a promuovere competenze e servizi di coaching dell’innovazione in un contesto transnazionale;

Capitalizzazione a lungo termine

  • approvare una Strategia di Rete per l’innovazione transnazionale e un Piano di azione comune per la capitalizzazione a lungo termine dei risultati del progetto per i cluster marittimi nelle 7 regioni adriatico-ioniche coinvolte e oltre.

Il ruolo della Regione Puglia e di ARTI nel progetto

La Regione Puglia è partner del progetto e partecipa a tutte le attività in esso previste. ARTI fornisce assistenza tecnica alla Regione Puglia per lo svolgimento delle attività progettuali.

Per maggiori informazioni

http://www.adrioninterreg.eu/