Pagina TRITON

TRITON

Development of management tools and directives for immediate protection of biodiversity in coastal areas affected by sea erosion and establishment of appropriate environmental control systems

Descrizione

Il progetto Triton, acronimo di “Development of management tools and directives for immediate protection of biodiversity in coastal areas affected by sea erosion and establishment of appropriate environmental control systems”, è finanziato dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, nell’ambito dell’Asse prioritario 2 – Gestione ambientale integrata, e nasce dalla necessità di ridurre le conseguenze dell’erosione costiera e di stabilire adeguati sistemi di controllo ambientale.

Durata

Aprile 2018 – Aprile 2020

Partner

Obiettivo generale

Il progetto Triton mira a sviluppare un modello integrato di gestione costiera tra la Puglia e la Grecia occidentale al fine di elaborare strumenti di supporto decisionale per la protezione delle coste e ridurre le conseguenze dell’erosione costiera, dovuta a cause naturali (tra cui venti tempestosi, onde alte e forti correnti) e cause provocate dall’uomo (tra cui l’espansione urbanistica, lo sviluppo turistico e le infrastrutture).

Obiettivi specifici

  • Migliorare il rapporto costo-efficacia delle politiche sulla gestione delle coste;
  • ottimizzare la spesa delle Regioni coinvolte nella produzione e nel trattamento dei dati costieri attraverso strumenti comuni basati su sistemi GIS/SIT;
  • sostenere la valutazione integrata dei problemi di erosione costiera nelle decisioni di pianificazione e investimento, attraverso l’adozione di strumenti di valutazione ambientale negli interventi proposti dal settore pubblico o privato;
  • identificare metodologie comuni tra Italia e Grecia per il monitoraggio e la mappatura degli indicatori di rischio da incorporare nelle politiche di pianificazione e di investimento per il medio e lungo periodo;
  • sostenere i Comuni e gli operatori nella raccolta di fondi e l’accesso ai programmi BEI/FEI/EASME nell’ambito della protezione delle coste.

Risultati attesi

I principali risultati del progetto saranno: un kit di strumenti per i decisori politici (tra cui strumenti condivisi tra Grecia e Italia basati su sistemi GIS/SIT), una serie di indicatori condivisi e strumenti di supporto decisionale per la mappatura e il monitoraggio del rischio di erosione costiera, una proposta di legislazione sulla cooperazione transfrontaliera tra Grecia e Italia per la gestione delle zone costiere, un osservatorio pilota per la creazione di modalità condivise di raccolta e monitoraggio dei dati, un corso di formazione internazionale per il personale degli enti interessati e delle associazioni professionali, un manuale per l’adozione del piano operativo comune per la gestione delle zone costiere a livello adriatico-ionico.

Il ruolo di Regione Puglia e ARTI nel progetto

La Regione Puglia è capofila del progetto e ARTI fornisce assistenza tecnica.

Nello specifico, la Regione Puglia e ARTI, oltre al coordinamento generale del progetto, sono coinvolte nelle attività di comunicazione, di mappatura e pianificazione di strumenti per la condivisione di dati e metodologie, nell’individuazione di casi pilota da confrontare con gli analoghi casi in Grecia e nell’organizzazione di percorsi formativi.

Per maggiori informazioni

Programma Interreg V-A Grecia-Italia: http://greece-italy.eu/