Pagina INCUBA

INCUBA

Incuba – Cross Border agrifood incubators – è un progetto finanziato dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020 nell’ambito dell’asse prioritario “Innovazione e competitività”, che mira a sostenere le istituzioni pubbliche e gli stakeholder locali delle nazioni coinvolte nello sviluppo di progetti transfrontalieri e azioni pilota e nella creazione di nuove politiche, prodotti e servizi, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Il progetto ha l’obiettivo di sostenere la creazione, l’innovazione, la competitività e l’internazionalizzazione delle start-up e delle piccole e medie imprese, attraverso il rafforzamento degli incubatori di imprese agroalimentari, nuovi o già esistenti, nell’area del progetto.

Incuba capitalizza i risultati del precedente progetto Fooding, finanziato nel periodo di programmazione 2007-2013, il cui principale risultato è stato la creazione di due incubatori, uno a Patrasso e uno a Bari, che supportano le imprese agroalimentari e rurali attraverso percorsi di incubazione di giovani imprenditori.

Target:

Start-up e piccole e medie imprese agroalimentari nelle aree coinvolte

Durata: 24 mesi (2018 → 2020)

I Partner sono:

  • Regione della Grecia Occidentale (Grecia) – Capofila
  • Camera dell’Ilia (Grecia)
  • Camera di Commercio di Bari (Italia)
  • ARTI (Italia)
  • IAMB – Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (Italia)

Obiettivo generale

Il progetto Incuba mira a sostenere la creazione, l’innovazione, la competitività e l’internazionalizzazione delle start-up e delle piccole e medie imprese agroalimentari nelle aree coinvolte.

Le principali azioni

Gli obiettivi di Incuba saranno raggiunti attraverso le seguenti tre azioni principali:

  1. creazione di un nuovo modello di incubatori come risultato di laboratori partecipativi, condivisione di esperienze, migliori pratiche e competenze tra tutti gli attori della catena dell’innovazione (rete di innovazione transfrontaliera);
  2. applicazione del nuovo modello ai due attuali incubatori agro-alimentari (a Patrasso e Bari), per rafforzarli attraverso l’attivazione di nuovi servizi e strumenti ICT e sostenere la creazione e l’internazionalizzazione di start-up attraverso un percorso di incubazione;
  3. elaborazione di raccomandazioni per rafforzare le politiche per l’imprenditoria giovanile.

I compiti di ARTI

ARTI partecipa a tutte le attività del progetto, con particolare focus sull’elaborazione di suggerimenti di policy transfrontaliere per rafforzare l’imprenditoria giovanile nel settore agroalimentare.

Per maggiori informazioni

Programma Interreg V-A Grecia-Italia: http://greece-italy.eu/