Pagina Imprese - Apulian Innovation Overview

Imprese

Le imprese sono tra i principali attori di un Sistema Innovativo Regionale. Visto il gran numero di informazioni sulle imprese pugliesi derivanti da indagini compiute recentemente dall’Agenzia, si è deciso di dedicare alle imprese un apposito Ambito. Vengono riportati, suddivisi in diverse dimensioni, gli indicatori relativi al sistema imprenditoriale regionale in considerazione del suo contributo alla creazione di un sostrato regionale favorevole all’innovazione. Un particolare focus è stato dedicato al fenomeno dell’imprenditoria innovativa.

Di seguito vengono elencate le dimensioni contenute nell'ambito Imprese.

Personale

Vengono forniti i dati relativi agli addetti in Ricerca e Sviluppo e alle competenze professionali richieste dalla imprese pugliesi.

Competitività

In questa dimensione sono presentati alcuni elementi utili alla valutazione della performance delle imprese pugliesi.

Relazioni di rete

Viene fornita il grado di interazione delle imprese pugliesi con altri enti finalizzato ad attività di ricerca e sviluppo. I dati, forniti per settore, sono desunti da indagini sperimentali ARTI.

Specializzazione manifatturiera

ARTI calcola annualmente la specializzazione manifatturiera in Puglia basata sull’apporto che ciascuna industria fornisce alla formazione del PIL dell’industria manifatturiera.

Innovatività

Statistiche ufficiali e risultati di indagini sperimentali ARTI per fornire un quadro sul grado di innovatività delle imprese pugliesi.

PMI innovative

Elaborazioni ARTI su dati InfoCamere. Per iscriversi nella Sezione speciale del Registro delle Imprese, una PMI deve possedere almeno 2 dei 3 requisiti di innovatività previsti dalla normativa, relativi a:

  • R&S: le spese in ricerca e sviluppo sono pari almeno al 3% del valore totale della produzione (o dei costi, se superiore) della PMI innovativa;
  • Capitale umano: team formato per 1/3 da personale in possesso di laurea magistrale; oppure per 1/5 da dottorandi, dottori di ricerca o laureati con 3 anni di esperienza in attività di ricerca certificata;
  • Proprietà intellettuale: titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione.

Start-up innovative

Elaborazioni ARTI su dati InfoCamere. Per iscriversi nella Sezione speciale del Registro delle Imprese, le start-up devono possedere almeno 1 dei 3 requisiti di innovatività previsti dalla normativa, relativi a:

  • R&S: le spese in ricerca in ricerca e sviluppo sono pari almeno al 15% del valore totale della produzione (o dei costi, se superiore) della PMI innovativa;
  • Capitale umano: team formato per 2/3 da personale in possesso di laurea magistrale; oppure per 1/3 da dottorandi, dottori di ricerca o laureati con 3 anni di esperienza in attività di ricerca certificata;
  • Proprietà intellettuale: titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale (relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario).